Cos’è la tecnica di rimozione del melanoma

Il melanoma della cute rappresenta il 9% dei tumori giovanili negli uomini e il 7% nelle donne. Non preoccupatevi, rimozioni del melanoma sono una routine per gli esperti, ed è per questo che oggi vogliamo parlarvi delle tecniche utilizzate dai professionisti per rimuovere questi tumori, che si creano a causa della trasformazione tumorale dei melanociti, alcune delle cellule che formano la pelle.
I melanociti hanno il compito di produrre melanina, un pigmento che protegge dagli effetti dannosi dei raggi solari che in condizioni normali creano i “nei”, ovvero agglomerati scuri visibili sulla superficie della pelle. In condizioni anormali, invece, questi nei si trasformano in melanomi (per questo motivo – tra le tante cose – è importante utilizzare la crema solare, non solo per proteggere la pelle chiara). Oggi vogliamo parlarvi della terapia medica in uso per questi problemi.

Ampia escissione

Il melanoma viene rimosso tramite trattamento chirurgico mediante escissione, il termine tecnico che, in poche parole, si riferisce al taglio. L’obiettivo è rimuovere (quindi tagliare) tutte le cellule tumorali del melanoma previa esame istologico. La chirurgia è l’opzione di trattamento principale per la maggior parte dei melanomi allo stadio iniziale. L’Ampia escissione è un’operazione abbastanza minore che curerà la maggior parte dei melanomi sottili.
Viene iniettata l’anestesia locale nell’area per intorpidirla prima dell’escissione. Il sito del tumore viene quindi ritagliato, insieme a una piccola quantità di pelle sana attorno ai bordi (chiamato margine), e dopo l’operazione la ferità sarà ricucita (lasciando come effetti collaterali una cicatrice). Il campione rimosso successivamente sarà osservato con un microscopio per assicurarsi che non siano state lasciate cellule tumorali ai bordi della pelle che è stata rimossa.

Chirurgia di Moh

In alcune situazioni, il chirurgo prenderà in considerazione la chirurgia di Mohs (nota anche come chirurgia micrografica di Mohs o MMS), un intervento chirurgico che viene utilizzato principalmente per alcuni altri tipi di cancro della pelle. La chirurgia di Mohs viene eseguita da un dermatologo o chirurgo appositamente addestrato.
In questa procedura, la pelle del paziente (compreso il melanoma) viene rimossa in strati molto sottili e ognuno di questo viene esaminato al microscopio. Se si vedono cellule cancerose, il medico rimuove un altro strato di pelle. L’operazione continua fino a quando uno strato non mostrerà alcun segno di cancro. Questo è un processo lento, che spesso richiede diverse ore, ma l’area avrà un aspetto migliore dopo l’intervento chirurgico.

Trattamento melanoma in stadio 1-2

Non tutti i melanoma sono uguali e l’operazione dipende dal tipo di tumore. Il trattamento del melanoma in stadio 1 e stadio 2 comporta un intervento chirurgico per rimuovere il tumore insieme a una piccola area di pelle circostante (appunto l’escissione chirurgica). Nella maggior parte dei casi, una volta rimosso il melanoma, ci sono poche possibilità che si ripresenti e non dovrebbero essere necessari ulteriori trattamenti. La maggior parte delle persone (dall’80 al 90%) viene monitorata per 1-5 anni e poi viene dimessa senza ulteriori problemi.

Trattamento del melanoma in stadio 3

Se il melanoma si è diffuso ai linfonodi vicini (quindi un melanoma in stadio 3) potrebbe essere necessario un secondo intervento chirurgico per rimuovere i linfonodi “contaminati” dalle cellule tumorali. La rimozione viene eseguita in anestesia generale, mentre il melanoma in stadio 3 può essere diagnosticato da una biopsia del linfonodo sentinella.

Trattamento del melanoma in stadio 4

In stadio 4, vuol dire il melanoma si ripresenta in altre parti del corpo o si diffonde ad altri organi anche non vicini al tessuto sottocutaneo. Oggi i nuovi trattamenti mostrano risultati incoraggianti per la cura di questo tumore della pelle. Insieme a un possibile intervento chirurgico per l’asportazione del melanoma che si sono allontanati dal sito originale, devono essere sottoposti dei trattamenti come radioterapia, chemioterapia, l’immunoterapia o la terapia radiante. Quest’ultima utilizza dei farmaci per aiutare il sistema immunitario del corpo a trovare e uccidere le cellule di melanoma.

Come riconoscere un melanoma

Non tutti i nei sono dei melanomi, quindi occorre non allarmarsi e consultare il medico in caso di dubbi e di sintomi del melanoma. Le caratteristiche di un neo che possono indicare l’insorgenza di un melanoma possono essere riconosciute tramite il metodo di controllo ABCDE, tenendo conto:

A – Asimmetria nella forma: un neo benigno è di forma generalmente circolare, un melanoma ha una forma più irregolare (ciò però non è sempre vero e nei con forme irregolari possono essere benigni);

 

B – Bordi irregolari e indistinti: se un neo ha questa caratteristica potrebbe essere un melanoma;

 

C – Colore variabile: se all’interno del neo ci sono sfumature di colore differente potrebbe essere maligno;

 

D – Dimensioni in aumento: se il neo ha subito una differenza di grandezza nel tempo, sia in larghezza sia in spessore, occorre subito farlo visitare da uno specialista;

 

E – Evoluzione: se il neo – in un tempo piuttosto breve – mostra cambiamenti di aspetto potrebbe essere maligno;

Il metodo di controllo ABCDE è solo indicativo. Per maggiori informazioni serve una visita da uno specialista: ricordatevi che i medici, per chiedere risposte e informazioni, sono SEMPRE i vostri migliori alleati. Non affidatevi quindi alle generiche informazioni del web per informazioni specifiche. In caso di melanomi non dimenticate che i tumori della pelle, specialmente quelli in stadio 1-2, non sono complicati, hanno fattori di rischio minimi e possono essere curati attraverso un trattamento standard.

Cos’è la tecnica di rimozione del melanoma

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Vuoi maggiori informazioni?
Contattaci!

Un network di medici selezionati e specialistici che mette al centro il tuo benessere psico-fisico.

La nostra missione è accompagnarti nel perseguire il lusso di poterti prendere cura del tuo corpo e della tua salute in ogni fase della tua vita, determinando il nostro lavoro in base alle tue esigenze.